Napoli, Nabucco 2018

“Se da punto di vista registico lo spettacolo convince poco, uno dei motivi di interesse di questa produzione è da individuare nella direzione del giovane direttore d’orchestra, Francesco Ivan Ciampa, avellinese, il quale debutta al San Carlo, sostituendo il previsto Nello Santi.  Si avverte sin dalla sinfonia che lo spettacolo è costruito con cura artigianale, dalle mani di chi – …

View Post

Napoli, Teatro San Carlo – Nabucco

“Quindi il via dal podio a un Nabucco che, sin dalle prime, lucidissime misure della Sinfonia, staccata con efficace gesto musicale da Francesco Ivan Ciampa, ha subito mostrato il singolare pregio di un taglio analitico ad alta definizione metrico-ritmica e dalle dinamiche cesellate ad arte. Un taglio epurato da effetti e turgori agogici posticci quanto intento, piuttosto, a tirar fuori …

View Post

INTERVISTA A FRANCESCO IVAN CIAMPA

“L’intervista è sempre un momento di incontro, di riflessione, quasi una specie di “analisi”, ma ci sono delle interviste più speciali di altre, perché nell’ interlocutore si nota fin da subito la passione, la voglia di raccontarsi, la voglia di condividere la propria esperienza e le proprie riflessioni. A ben vedere questa è la vera distinzione tra l’essere musicista e …

View Post

Gloria, gloria, o vincitore!: TURANDOT ALL’ARENA DI VERONA

“Sicuramente era una sfida per Francesco Ivan Ciampa, salire sul podio dopo Daniel Oren, vero beniamino dell’Arena e vero possessore di tutti i segreti di questa partitura, diretta centinaia di volte, nonostante il Maestro campano avesse preparato lui stesso le compagini veronesi, prima dell’arrivo del Maestro Oren alle ultime prove, causa impegni in “altri siti”. E’ stata una sfida assolutamente …

View Post

UN DESTINO CHE SI CHIAMA MORTE: CARMEN ALL’ARENA DI VERONA

“Se nella parte scenica manca il fuoco, lo troviamo pienamente nella direzione di Francesco Ivan Ciampa. È un fuoco che arde sotto le ceneri. La sua è una direzione poetica, ma pienamente concreta, Ciampa utilizza una paletta infinita di colori, individuando perfettamente la cromia di ogni situazione. Utilizza tempi serrati, stringenti, crea tappeti sonori impalpabili, esoticamente profumati. Si sente la …

View Post

ARENA OPERA FESTIVAL 2018 – CARMEN

“La componente più persuasiva di questa produzione è la conduzione di Francesco Ivan Ciampa, che valorizza con cura l’orchestra ora sgargiante, ora sobria, sempre straordinariamente leggera di Bizet, creando ovunque il clima più appropriato. Il direttore restituisce con adeguata brillantezza le parti d’ambiente, dai colori ora roventi ora crepuscolari, e porta alla giusta atmosfera drammatica quelle in cui si consumano …

View Post

All’Arena: Carmen

“Però Ciampa fa qualcosa che pochi direttori in Arena osano: lavora sui colori orchestrali. Non è solo un accompagnatore (ottimo, peraltro), ma cerca anche di raccontare con l’orchestra, che del resto ieri ha suonato davvero bene. Insomma, non ha quell’atteggiamento rinunciatario (primo, portare a casa la recita, poi vediamo se riusciamo anche a interpretare) di molti suoi colleghi di fronte …

View Post

Las Palmas di Gran Canaria: IL BARBIERE DI SIVIGLIA

“Sempre più bravo Francesco Ivan Ciampa che è ormai una garanzia più che una promessa nella pur ricca e popolosa generazione italiana di nuove bacchette – il quale, dopo oltre un minuto di applausi insisititi e sottolineati da grida di “bravo” e richieste di “bis” ha concesso al bel Massimo di stravincere eseguendo la cavatina una seconda volta.” … “Del …

View Post

MANON LESCAUT, TEATRO FILARMONICO DI VERONA

“Il vero mattatore della serata è però Francesco Ivan Ciampa, capace come pochi di sostenere il canto, di amare le voci in palcoscenico. Una dote fondamentale per il teatro musicale, ma che non tutti possiedono, poiché innata. Inoltre il direttore avellinese minia ogni dettaglio strumentale, ogni sinfonismo della partitura pucciniana, senza diventare noioso: anzi ogni sfumatura è densa di sentimento, …

View Post

VERONA: MANON LESCAUT

“La direzione di Francesco Ivan Ciampa coglie della partitura non solo il cupo pathos drammatico e la passione disperata, ma anche le sue sensualità e morbidezze, le sue luci e malinconie, valorizzando la ricchezza e la varietà sinfonica della scrittura, mai a scapito dell’impatto teatrale e del rapporto con le voci. È un Puccini saldamente ancorato alla tradizione direttoriale italiana, …

View Post