Palermo, Teatro Massimo: La traviata

Palermo, Teatro Massimo – 30 Marzo 2017

 

Ma conviene dire, a questo punto, della concertazione di Francesco Ivan Ciampa: che a ogni prova si conferma direttore verdiano di vaglia, giovane bacchetta perfettamente in grado di misurarsi con un titolo del grande repertorio senza mai scadere nella routine, ma anzi illuminandolo di luce nuova, se non inedita. Un gesto sempre misurato, eloquente e limpido lo aiutano da un lato a modellare una pasta sonora omogenea, uniforme, ma dall’altro – e in Verdi è problema cruciale – a coniugare passo drammatico e ricchezza dinamica, che qui si dispiega lungo una gamma d’infinite sfumature. È, insomma, una direzione di avvincente piglio narrativo, ma sempre al servizio delle ragioni del canto, assecondato ed esaltato con finezza e accortezza. Impalpabili nuvole sonore, i due Preludi – e segnatamente quello del terzo atto – sono cesellati con una trasparenza esemplare, sintesi e anticipazione del dramma che incombe.

 

Fonte: Connessi all’opera